Orientale 192 (=9)           

Descrizione del manoscritto

Venezia, Biblioteca nazionale Marciana, Orientale 192 (=9)

0901-1000 · membranaceo, cartaceo, guardie cartacee · composito di 17 elementi e 1 volume · cc. 1 + 108 + 1 (cc. 1r-6v, 57r-59v; numerazione moderna in inchiostro bruno presso l’angolo superiore del recto; reliquie di numerazione greco-copta nei vari frammenti).

Sigilli e timbri: a c. 1r timbro tondo blu della Biblioteca con stemma del Regno d'Italia (casa Savoia) e legenda: "R. Biblioteca Marciana Venezia".
Stato di conservazione: Manoscritto conservato in custodia di cartone bordeaux.

Legatura: 1701-1800; assi in cartone; coperta in tutta pelle marrone chiaro; cornici dorate; sul dorso nervature dorate; nel cartiglio, su fondo rosso scuro, in caratteri dorati 'Ægyptiorum codicum reliquiæ'; taglio rustico. Custodia in cartone bordeaux; restauro: 2014; consolidamento delle carte. Intervento eseguito presso il laboratorio di restauro della biblioteca Marciana.

Storia: il composito è di fatto un portafogli rilegato aperto, alle cc. 1-6, dalle stampe di alcune pagine delle "Aegyptiorum codicum reliquiae Venetiis in bibliotheca Naniana asservatae. Fasciculus I" (Bononiae, Typis Lælii a Vulpe, 1785) (il frontespizio a c. 1r) dell’erudito felsineo Giovanni Luigi Mingarelli (1722-1793), ove è offerta l’edizione di ciascuno dei frammenti qui conservati: alle cc. 2-4 la prolusione (pp. 1-7 dell’opera), alle cc. 5-6 le pp. 537-539, con la nota conclusiva di imprimatur, dell’altro catalogo di Mingarelli, "Graeci codices manuscripti apud Nanios patricios Venetos asservati" (Bononiae, Typis Lælii a Vulpe, 1784), ove comparve un’anticipazione del catalogo dei 17 frammenti di codici copti antichi rilegati nel presente ms.; a penna, di fianco a ciascuna notizia, sono riportati i numeri di carte relativi a ogni testo; i frammenti sono rilegati tra pagine bianche numerate(cc. 7-105); alle cc. 57r-59v il frontespizio del "Fasciculus alter" con la prolusione; tra le cc. del ms., accanto ai luoghi pertinenti, sono in molti casi conservate pagine sciolte del catalogo di Mingarelli con trascrizione commentata. Ogni frammento è introdotto da una c. sulla quale è vergato il corrispondente numero dell’edizione di Mingarelli e qualche succinta annotazione. Insieme all'Or. 193, il ms. raccoglie i frammenti letterari (evangelici, omiletici, agiografici) in copto sa‘idico provenienti dal Monastero Bianco (Dayr al-Abyaḍ, Sūhāg) che Giacomo Nani poté accaparrarsi. Frammenti pertinenti ai medesimi codici in molte collezioni europee e americane. A c. 1r timbro tondo blu della Biblioteca con stemma del Regno d'Italia (casa Savoia) e legenda: "R. Biblioteca Marciana Venezia". Controguardie bianche. Antiche segnature: sulla controguardia anteriore, angolo superiore esterno: "ZZ. 2 (5)". Sulla controguardia anteriore ex libris della Biblioteca con motto e legenda: "Custos vel Ultor / MCM / Biblioteca di S. Marco Venezia" (Bragaglia nr 2516). Il manoscritto appartenne alla biblioteca di Giacomo Nani (1725-1797) e dal 1800 è conservato nella Biblioteca Marciana (Zorzi, Libreria, 311-315).

Osservazioni: scheda catalografica a cura di Agostino Soldati, inserimento dati a cura di Erica Ianiro.

Orientale 192 (=9)/1

0901-1000 · membr. · cc. 4 (note numerali di un’antica scansione del testo vergate da mano diversa e in molti casi coronate da lineola doppia; numerazione greca entro cornice decorativa presso l’angolo superiore esterno di ogni facciata: ⲝⲅ (c. 8r.) – ⲟ (c. 11v)).

Disposizione del testo: impaginazione bicolonnare, 31 linn. per colonna, intercolunnio un poco angusto, conclusioni di rigo quasi allineate; tra i segni lezionali si distinguono obeli adpuncti con obelus in rosso, talora semplice obelus.
Scrittura e mani: Maiuscola alessandrina di buona fattura, dai tratti sottili, benché di ductus rapido; le aste verticali poggiano su empattements talora cospicui; ἄνω στιγμαί e opportuni segni ortografici. La mano che appose le note numerali relative all’antica suddivisione del testo appare più corsiva, i tratti sono più spessi e l’inchiostro più nitido, indice forse della sua recenziorità.
Stato di conservazione: nel complesso la pergamena appare ancora sufficientemente chiara, per tacere di qualche macchia giallastra o scura e di sporadici raggrinzimenti; qualche evanescenza dell’inchiostro; estremità della c. in qualche caso frastagliate.

Decorazione: 0901-1000 (paragraphi pictae con motivi floreali colorati nel margine sinistro come nell’intercolunnio; al centro del marg. superiore del verso di ogni c. il titolo ⲙⲁⲑ talora compreso entro due tratti orizzontali in inchiostro rosso ⲝⲅ).

Storia: presso le due estremità del margine interno delle cc. sono incollati due frammenti membr. con tracce di testi greci o copti in maiuscola biblica (superiore) e in formale rotonda di formato minuto (inferiore), verisimilmente reimpiegato nella legatura del ms. copto.

cc. 8-11
Titolo uniforme: Bibbia. Nuovo Testamento. Vangelo secondo Matteo, in copto; Vangelo secondo Matteo (CPC 0747), 18.27-21.15.
Testo inc. ⲉⲃⲟⲗ ⲁϥⲉⲓ ⲇⲉ ⲉⲃⲟⲗ ⲛ̅ϭⲓ ⲡϩ ⲙ̅̅ϩⲁⲗⲉ ⲧⲙ̅ⲙⲁⲩ (c. 8r), expl. ⲁⲩⲱ ⲛ̅ϣⲏⲣⲉϣⲏⲙ ⲉⲩϫⲓϣⲕⲁⲕ ⲉⲃⲟⲗ ϩⲙ̅ⲡⲣ̅[ⲡⲉ] (c. 11v).


Fondo: .
Lingue:

Catalogazione: Data creazione scheda: Data ultima modifica:

Collegamenti di fine pagina

accesso veloce



Catalogo



Progetto



Documenti scaricabili



Mappa del sito


I testi e le immagini sono riproducibili esclusivamente per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso che abbia scopi commerciali o di lucro.

Valid XHTML 1.0 Strict - Valid CSS - Level Triple-A conformance, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - Section 508.

visitatori dal 1 marzo 2006.