Venezia, Fondazione Querini Stampalia, Cl. VI Cod. 30 (=1409) 1751-1800 · cart. · un fascicolo · cc. 20 (cartulazione 1-17 apposta con timbro, non considera le prime due e l'ultima carta) · mm 166×111 (c. 1). Stato di conservazione: corpo staccato dalla legatura. Decorazione: sul frontespizio la prima lettera di ogni parola è maiuscola in inchiostro rosso, nel testo varie altre iniziali semplici in rosso o verde. Legatura: 1751-1800; in cartoncino coperto da carta marmorizzata; taglio dei fogli rossi. Storia: sul dorso cartellino con l'attuale segnatura; sul contropiatto anteriore cartellino con l'attuale segnatura; sul recto della prima carta in funzione di guardia, ma facente parte del fascicolo, il numero in grafite "1149", sul verso l'antica segnatura "L-1"e la segnatura della Classe a penna; qualche timbro della Biblioteca. Antiche segnature: L-1. cc. 1r-15r Autore: Montanari, Giovan Nicola Alfonso <1686-1775> (Ferrari, 474). Titolo presente: Sonetti satirici del signor conte Giannicola Alfonso Montanari e suoi amici con le risposte d'una persona il di cui nome non è palese (frontespizio). Primo testo inc. I magnifici padri, onde si male (c. 1r), expl. li funerali alla città già morta (c. 1r); a c. 1r: "Del signor conte Montanari. Sonetto I". Ultimo testo inc. Or quando sia che l'altercar infame (c. 13r), expl. e che senza ragion questo e quel morda (c. 15r); a c. 13r: "D'una terza persona Capitolo". Osservazioni: ventritré sonetti e un capitolo; tra i sonetti ve n'è uno di Antonio Montanari (c. 8r). Bianche cc. 12v, 15v-18v. Bibliografia non a stampa: L. Perosa, Catalogo dei codici manoscritti della Biblioteca Querini-Stampalia, luglio 1883, Venezia, Fondazione Querini Stampalia, c. 178r. Fonti: L. Ferrari, Onomasticon. Repertorio biobibliografico degli scrittori italiani dal 1501 al 1850, Milano 1947. Fondo: Manoscritti Classe VI. Lingue: Italiano (cc. 1r-15r). Catalogazione: Alessia Giachery. Revisione: Paolo Eleuteri, 2 dicembre 2006. Data creazione scheda: 2 dicembre 2006. Data ultima modifica: 26 giugno 2009.