Verona, Biblioteca capitolare, DCCCCXLVIII (MLIV) 1701-1755 · cart., guardie cartacee · composito di 2 elementi · fascicoli sciolti · cc. 199 (a stampa il testo delle tavole cc. 1r-7v; paginazione o cartulazione coeva a inchiostro). Legatura: 1857-1894 (sistemazione effettuata da G.B. Giuliari e Paolo Vignola); cartoncino di tipo archivistico; lacci e/o bindelle. Storia: sul dorso cartellino con le attuali segnature, cartellino con il titolo, il cartellino con antica segnatura è assente per caduta, ma è deducibile dall'ordinamento dato da G. B. Giuliari, bibliotecario dal 1857, che provvide a ordinare tutti i manoscritti dl Maffei, pervenuti alla Biblioteca capitolare per sua disposizione testamentaria, in 39 buste, di cui la presente è la VI. A questa diede il titolo "Claudii Ptolomaei canones solis et lunae, Tabulae Eugubinae". Egli suddivise il materiale manoscritto in fascicoli racchiusi in cartelle cartacee su cui appose il titolo e il numero romano. Sulla busta è presente una doppia numerazione: una probabilmente attribuibile al Giuliari, la seconda a Paolo Vignola bibliotecario dal 1892 al 1894. Raccoglitore: Giuliari, Giovan Battista Carlo <1810-1892> (DBI, 56, 786-789). Possessore: Maffei, Scipione <1675-1755> (DBI, 67, 256-263). Raccoglitore: Vignola, Paolo <1817-1897> (Biadego, 1897, 189-192). Luogo di copia: Verona. Antiche segnature: VI, 17. DCCCCXLVIII/1 1701-1755 · cart., guardie cartacee · cc. 1 + 187 + 1 (paginazione ad inchiostro coeva nel margine sup. esterno della pagina, cartulazione recente a matita nel margine inf. destro) · mm 260×192 (cc. 15-16), mm 326×218 (c. 1). Scrittura e mani: autografo di Scipione Maffei. Stato di conservazione: buono. Legatura: 1781-1806; assi in cartone. Storia: sul dorso cartellini con antiche segnature e cartellino con il titolo, attribuibili ad Antonio Masotti. G.B. Giuliari inserì l'opera fra le maffeiane: "Lo stimo un lavoro fatto sopra un codice della Saibantiana". A c. 1r titolo di mano di Ottavio Alecchi e sul margine inferiore destro nota "S.M.D.D.". Raccoglitore: Alecchi, Ottavio <1670-1730> (DBI, 2, 142). Raccoglitore: Masotti, Antonio <1735-1806> (Facsimili Masotti, 1996). cc. 1r-187v Traduttore (autografo): Maffei, Scipione <1675-1755> (DBI, 67, 256-263). Autore: Ptolemaeus, Claudius (DOC, 2, 1554). Titolo presente: Claudii Ptolomaei canones solis et lunae a March. Scpion. Mapheo exarati (c. 1r). Testo inc. Canon quinquevicennium Solis et Lunae (c. 2r). Osservazioni: è la serie di tabelle numeriche per stabilire la posizione del sole e della luna nella volta celeste compilata da Claudio Tolomeo. Maffei la copiò da un esemplare, probabilmente in latino, non presente nella Biblioteca Capitolare. Bianche cc. 29r-31r, 65v-67v, 72v-76r, 122r-123v, 130r-132r, 154v-155v, 156v-158v, 181r-187v. Fonti: Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. A. Masotti, I facsimili di Antonio Masotti. Saggi di paleografia e calligrafia, Verona 1996. DCCCCXLVIII/2 1701-1755 · cart. · fascicoli sciolti · cc. 12 (a stampa cc. 1r-7v; cartulazione ad inchiostro coeva sul margine sup. sinistro e a matita moderna nel margine inf. destro 1-8 con a, b, c, d) · mm 324×220 (c. 1), mm 192×130 (cc. b, c). Scrittura e mani: la traslitterazione e le postille sono di mano di S. Maffei. Stato di conservazione: buono. Legatura: 1781-1806; coperta in carta. Storia: sulla cartella cartacea che racchiude il fascicolo: titolo e note del pronipote di Scipione Maffei Alfonso Zenetti avvocato in Verona, una data (12 giugno 1847), una annotazione di G.B. Giuliari del 1868 e tre sigilli in ceralacca. Sulla c. "a"r dichiarazione di autenticità delle carte presenti nel fascicolo datata 12 marzo 1864, sulla c. "b"r nota di donazione a G.B. Giuliari da parte del discendente di S. Maffei, datata 28 aprile 1868. cc. 1r-8v, a-d Translitteratore (autografo): Maffei, Scipione <1675-1755> (DBI, 67, 256-263). Altra relazione di D.I.: Zenetti, Alfonso (Cartolari, 1855, 74). Titolo presente: Tabulae Eugubinae postillate e tradotte da Scipione Maffei (cartella di rivestimento). Testo inc. Purtuvitu erarunt struthblas (c. 1r), expl. Plutharcus in Macrobio explicat (c. 8v). Osservazioni: il testo delle Tavole Eugubine è tratto dall'opera De Etruria Regali di Thomas Dempster, Firenze 1723-1726, parzialmente tradotto e postillato da Scipione Maffei. Titolo e note del pronipote di Scipione Maffei Alfonso Zenetti avvocato in Verona. Fonti: Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-. A. Cartolari, Cenni sopra varie famiglie illustri di Verona, Verona 1855. Bibliografia a stampa: A. Spagnolo, I manoscritti della Biblioteca Capitolare di Verona. Catalogo descrittivo redatto da don Antonio Spagnolo, a cura di S. Marchi, Verona 1996, 654. Fonti: Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-. A. Cartolari, Cenni sopra varie famiglie illustri di Verona, Verona 1855. G. Biadego, Paolo Vignola, in "Memorie dell'Accademia di Verona", s. III, 2 (1897), 189-192. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. A. Masotti, I facsimili di Antonio Masotti. Saggi di paleografia e calligrafia, Verona 1996. Fondo: Manoscritti. Lingue: Latino (cc. 1r-187v), Latino (cc. 1r-8v, a-d). Codici di contenuto: discussione, dissertazione, tesi. Genere letterario: miscellanea. Catalogazione: Annamaria Faccini. Revisione: Paolo Eleuteri, 17 agosto 2011; Paolo Eleuteri, 17 agosto 2011; Paolo Eleuteri, 17 agosto 2011. Data creazione scheda: 2 maggio 2007. Data ultima modifica: 17 agosto 2011.